mercoledì 5 giugno 2019

Godi la vita

Così io ho lodato la gioia, perché non v'è per l'uomo altro bene sotto il sole, fuori del mangiare, del bere e del gioire; questo è quello che lo accompagnerà in mezzo al suo lavoro, durante i giorni di vita che Dio gli dà sotto il sole.
Mangia il tuo pane.
Godi la vita con la donna che ami durante tutti i giorni della vita della tua vanità, che Dio t'ha data sotto il sole per tutto il tempo della tua vanità; poiché questa è la parte nella vita, in mezzo a tutta la fatica che duri sotto il sole... 

Tutto quello che la tua mano trova da fare, fallo con tutte le tue forze, poiché nel soggiorno dei morti dove vai, non v'è più né lavoro, né pensiero, né scienza, né sapienza" 

(Tolstoi, Confessioni, pp. 93-94)

Tornata dal mare, ho avuto la bella sorpresa che Google ha indicizzato i miei domini. Bene ora si fa sul serio. 

13 commenti:

  1. Leggo e leggo e leggo, ma non riesco delle parole: vedi: indicizzato che cos'é? Si sono tanti domini, si; ma non capisco...........Penso altri anni......Per me sempre con la gioia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su consiglio di mia nipotina, grande lettrice di romanzi storici come me, mi ha consigliato di comperare il dominio del mio blog sui libri. Il link lo trovi sul mio profilo o su Facebook. In pratica è sparito "blogpost" ed è un apparso "org" e nessuno me lo può "fregare". In pratica voglio incentivare un po' la lettura di libri o di riviste culturali soprattutto nei giovani che vedo sempre di più attaccati agli smartphone a chattare. Ci riuscirò? Forse no però lasciami la presunzione che nel mio piccolo riesca a dare un piccolo contributo a questa "battaglia" a favore dei libri. Ti voglio bene amico mio. 🤗 Siempre

      Elimina
  2. Risposte
    1. Buongiorno per tutto il giorno amico caro. Che il Signore ci accompagni anche oggi 😘

      Elimina
  3. Caro commentatore delle ore 00,23 (che orario, io a quest'ora dormo) non pubblico il tuo commento perché le tue affermazioni necessitano di un riscontro più che documentabile. Mi spiego meglio.
    Le persone importanti tipo scienziati, scrittori, intellettuali, politici, politici storici, non credo che si mettano a scrivere in un blog, a pubblicare ricette, poesie, riflessioni filosofiche sulla vita ecc ecc. Potranno pubblicare qualcosa su siti ben precisi, vedo che ne esistono e alcuni sono anche interessanti; ti concedo qualche cinquettio su Twitter ma sono convinta che non vadano oltre.
    Quelli come me che si dedicano ai blog sono comuni mortali. Chi scrive per farsi conoscere a livello di scrittura, chi scrive di argomenti ecologici, chi scrive per diletto, chi scrive per divertimento (io), chi per riempire un paio d'ore della sua giornata, chi per solitudine, insomma
    siamo comuni mortali con problemi nella propria vita reale. Se ci fai caso nessuno di noi è felice. Lo puoi capire se leggi tra le righe di ogni post. Chi è davvero felice e sottolineo davvero, difficilmente lo scrive nel blog o addirittura tiene un blog.
    Perché ti scrivo tutta sta roba? Perché tu mi hai scritto cose che con noi blogger comuni poco hanno a che fare. Scusami, se non ti pubblico, non volermene. Se vuoi continuare il discorso sono disponibile privatamente, non qui. Lasciami il tuo indirizzo email in un commento che io ovviamente non pubblicherò.  Io ti scriverò, un po' come una segretaria telefonica. Ciao attendo. 😂

    RispondiElimina
  4. Ero blaccato 5 anni , la mia voce e piano piano e adesso comunicare meglio, leggo! Ogni giornata: prego e dopo leggo e copiare e scrivere pochi commenti e cerco i libri belli....con,veramente grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Francesco che sei sempre con me. Non sai il piacere che provo leggendoti. Abbraccio siempre tutto per te.

      Elimina
  5. Ho cercato di commentare il libro di fantascienza ma mi è stato impossibile e vado al tuo altro post dove il gioire è il perno della vita.
    Certo che si, ma quante volte lo usiamo, lo scopriamo , lo consumiamo..Non molte secondo il mio avviso, anzi poche.
    Un vero peccato mortale
    Ti stringo forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevo chiuso io i commenti perchè una saputella da 4 soldi mi ha lasciato un commento idiota che io ho pubblicato, nonostante la moderazione, affidandomi solo al suo account senza leggerne il contenuto. Quando me ne sono accorta, il danno era fatto oramai. E l'indicizzazione e il post della recensione è venuto meno. La riproporrò più avanti e farò molta attenzione da adesso in poi al contenuto dei commenti che ricevo.
      Venendo a noi, il gioire della vita l'ho vissuto in gioventù in gioventù e lo vivo in vecchiaia. L'unica differenza è che in gioventù era in rapporto al futuro, oggi al presente. Non l'ho vissuto invece direi per nulla nell'età adulta, tra lavoro, casa, famiglia, dolori... Ma non credo che sia questo il luogo per parlarne oltre.
      Concordo con la tua affermazione: un vero peccato mortale.
      Namastè

      Elimina
  6. Buongiorno con tanta gioia Anna. Dicono: soggiorno dei morti, ed io dico, ma é l'anima vivente, quindi e ancora lavorare………Adesso in vacanza, dopo io cerco un luogo lontano, i tempi……….

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per noi credenti l'anima vive anche nel soggiorno dei morti e quindi dobbiamo lavorare per presentarci a Dio in modo pulito. Buona vacanza amico caro. Namastè

      Elimina
  7. Hi, just wanted to say, I liked this article. It was helpful.
    Keep on posting!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yes, without a doubt, thanks for the encouragement. Ciao :D

      Elimina