venerdì 18 ottobre 2019

Incombenze

Ci sono incombenze nella vita reale che non si possono rimandare o lasciare ad altri. Una di questa è andare per funghi. Non ne abbiamo trovati molti, tipo porcini, ma famiole queste sì. 
Per svolgere queste incombenze ho tralasciato il web, non ho più commentato, non ho più risposto alle email, ho solo preparato un paio di articoli che si sono autopubblicati, visto che li ho messi in programmazione.
In questo fine settimana spero di riuscire a mettermi in pari.
Nel frattempo vi lascio questo pensiero un pò lunghetto ma significativo che sta girando per facebook. Spero che piaccia anche a voi. Preciso che non conosco l'autore, praticamente è stato condiviso fino ad arrivare a me.
Il tempo non si trattiene; 
la vita è un compito da fare e che ci portiamo a casa.
Quando uno guarda e...  sono già le sei del pomeriggio.
Quando uno guarda ed è già  venerdì.
Quando uno guarda ed è finito già il mese.
Quando uno guarda ed è già finito un anno.
Quando uno guarda e già sono passati 50 o 60 anni.
Quando uno guarda e si accorge di aver perso un amico.
Quando uno guarda l'amore della propria vita andarsene e accorgersi che è tardi per tornare indietro...

Non smettere di fare qualcosa che ti piace per mancanza di tempo, non smettere di avere qualcuno accanto a te o di  goderti la solitudine.
Perché i tuoi figli subito non saranno piú tuoi e dovrai fare qualcosa con questo tempo che resta.

Prova ad eliminare il "dopo"...         
dopo ti chiamo...               
dopo lo faccio...                  
dopo lo dico...
dopo io cambio..​.
ci penso dopo....
     
Lasciamo tutto per dopo come se il dopo fosse il meglio, perché non capiamo che:                                dopo, il caffè si raffredda...
dopo, la priorità cambia...
dopo, l'incanto si perde...   
dopo, il presto si trasforma in tardi...                                  

dopo, la malinconia passa...
dopo, le cose cambiano...
dopo, i figli crescono...  
dopo, la gente invecchia...
dopo, le promesse si dimenticano...
dopo, il giorno é notte...   
dopo, la vita finisce......     

Non lasciare niente per dopo perché nell'attesa del dopo puoi perdere i migliori momenti, le migliori esperienze, i migliori amici, i migliori amori.....       

Ricordati che il dopo può essere tardi.
Il giorno è oggi,
non siamo più nell'età in cui ci è permesso di posticipare.
Magari avrai tempo per leggere e dopo condividere questo messaggio o altrimenti lascialo per.... "dopo"     

Sempre uniti:
sempre insieme...         
sempre fratelli...        
sempre amici...
         

Ti accorgerai che i falsi lo lasceranno da condividere: dopo.

Io l'ho condiviso subito, fatelo anche voi, se lo trovate interessante.
Abbraccio siempre <3

6 commenti:

  1. Cara Anna Maria, questo è molto interessante, per questo ti ringrazio che lo hai condiviso con tutti noi.
    Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tomaso caro, non posso augurarti un buon fine settimana perchè lunedì. Allora ti auguro un buon proseguo di settimana
      Abbraccio siempre (✿◠‿◠)

      Elimina
  2. Io sono fals"etto", ma quando canto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ♪♫*•♪ ♪♫*•♪
      E' bello cantare sai? Dimostra che ami la vita
      Abbraccio siempre (✿◠‿◠)

      Elimina
  3. Ciao Anna,il dopo è l'arte della pigrizia e la pigrizia è una triste qualità comune a moltissimi umani.Cancellarla è impossibile.

    Un caro saluto.fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La pigrizia è davvero brutta, hai ragione. Fa trascorrere il tempo senza permetterti di costruire nulla.
      Abbraccio siempre (✿◠‿◠)

      Elimina

Prima di commentare, si prega di leggere "qualche precisazione per vivere in armonia".
Il link è nella colonna a sinistra in alto.
Grazie