Una penna per raccontare quello che sono...
Un pennello per colorare quello che sarò...

lunedì 6 gennaio 2020

Veganismo

Ogni tanto leggo notizie che mi riscaldano il cuore e mi fanno sentire meno la solitudine.
Personalmente ho trattato l'argomento QUI in modo semplicistico come è il mio sentire.
Trovo assurdo che nel terzo millennio esistano ancora queste diatribe. Addirittura licenziamenti, mi verrebbe da ridere, se non trovassi il fatto tragico. 
A questo signore (notare gli occhi  lucenti, il sorriso pacato) è toccato un licenziamento, a me un accostamento a Hitler. Sì una tizia virtuale mi disse simpaticamente che anche Hitler era vegano. Non so se lo disse per disprezzo verso la mia persona in quanto vegana (cosa che non mi stupì granchè, conoscendo il soggetto) o piuttosto una sua considerazione nel pensarci folli.
Già perchè Hitler fu un folle cattivo senza ombra di dubbio, ma non tutti i folli sono tali, per nostra fortuna. Esistono folli creativi che ci hanno regalato forme d'arte meravigliose tipo Van Gogh (vegano) o Camille Claudel (per par condicio). Non so se quest'ultima fosse vegana ma folle sicuramente. Ma poi perchè chiamarli folli?
Mi viene in mente un racconto di Cechov, mi sembra che si intitoli "Il Monaco nero" in cui il protagonista aveva allucinazioni, vedeva e parlava con un monaco vestito di nero. Questo monaco, invisibile agli altri, gli diceva di non preoccuparsi di essere folle, perchè solo i mediocri erano normali, lui invece era un eletto. Non ricordo come si chiamasse il protagonista, ricordo solo che, di fronte alle affermazioni del monaco, era un uomo felice, allegro, spensierato, con tanta voglia di vivere pur nella sua pazzia. La moglie, quando se ne accorge, lo fa curare, lo imbottiscono di medicinali a tal punto da farlo diventare normale. Lui diventa talmente triste, disinteressato a tutto , si sente così mediocre che alla fine muore.
Conclusione: vegani o onnivori, folli o normali, fate la vostra scelta di cosa vogliate essere, l'importante è che siate felici.
Io ho scelto di essere una vegana folle felice. E voi?


Abbraccio siempre <3
12

12 commenti:

  1. Cara Anna Maria, una scelta difficile e sicuramente ti sarà duro tanti e tanti auguri.
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nulla diventa difficile se fatto con convinzione. Abbraccio siempre ❤️ amico mio

      Elimina
  2. Ciao Anna
    come ti dissi tempo fa i miei figli sono vegani e io cerco di accontentarli. Io non mangio più tanta carne come un tempo, direi che sono più vegetariana, ora. Mi piace sperimentare ricette nuove e vado scopiazzato in giro pietanze vegane da poter rifare e far felice i miei figli.
    E come dici tu l'importante è essere in pace con sé stessi e con gli altri, liberamente e felici.
    Un abbraccio e buona vita ❤
    Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo tuo commento mi fa felice. Con un poco di coraggio si arriva alla perfezione. Continua così amica mia, vedrai come ci guadagnerai anche in salute e la vita ti sorriderà. Abbraccio siempre tutto per te 💚🧡💙

      Elimina
  3. Quella del veganesimo (oppure vegetarianesimo) è una strada che volevo prendere anch'io, ma mi è sempre risultato troppo difficile...
    E comunque: ma tutti tu li raccatti gli acidoni? Addirittura Hitler? Se è per questo, il fuhrer amava anche i cani... condanniamo pure tutti gli amanti dei cani?
    Ciao,

    V.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'inizio è sempre difficile ma se si è convinti, diventa non dico facile ma più fattibile. Riguardo agli acidoni, Oscar Wilde diceva:"Chiunque può simpatizzare col dolore di un amico,
      ma solo un animo nobile riesce a simpatizzare col successo di un amico.". Il mio successo è semplicemente essere me stessa, con le mie paure, i miei difetti, i miei pregi, le mie gioie.
      Abbraccio siempre tutto per te ❤️

      Elimina
  4. Buongiorno e sempre con la gioia. Io? Onnivoro con tanti difetti. Ogni carattere il suo!

    RispondiElimina
  5. Buon pomeriggio caro amico. Concordo con te sul discorso che ognuno ha il suo carattere ma allora perché criticare le scelte altrui? Si possono non condividere per motivi propri ma, in base alla tua affermazione, dovrebbe essere accettate. Non credi?
    Abbraccio siempre tutto per te ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono tranquillo, accetto e condividere. Sempre con la gioia!

      Elimina
    2. Tu, ma tu sei tu, ed io lo so. Purtroppo il mondo non è come te. Abbraccio caro❤️

      Elimina
  6. ho sentito qualcosa alla radio. occorre avere riguardo senza pregiudizi per le idee di tutti, anche quando non le condividiamo. ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sarebbe sicuramente più amicizia, più solidarietà, un mondo migliore. Davvero

      Elimina

Prima di commentare, si prega di leggere QUI. Per evitare fraintendimenti, pettegolezzi, discussioni sterili...
Grazie per la comprensione

Blog gestito e realizzato da Farfalla Legger@ - Copyright - All rights reserved. Powered by Blogger.